Utilizzo del calore residuo nella produzione

Spesso i macchinari di produzione producono grandi quantitativi di calore che viene ceduto all’ambiente senza essere utilizzato. Implementando una serie di misure mirate, la tua azienda può realizzare importanti risparmi in termini di energia e costi.

image
Contenuto

Cosa c'è da sapere

40 %

L'accoppiamento dei flussi termici per mezzo di scambiatori di calore permette di risparmiare fino al 40% di energia termica, a seconda del settore.


30 anni

Per raggiungere l’obiettivo di una «Svizzera clima-neutrale» entro il 2050, anche il settore industriale deve orientare i propri processi a un orizzonte temporale di 30 anni.


Cosa posso fare

I processi produttivi si svolgono sempre più spesso in locali climatizzati. Evitando di cedere il calore residuo all’ambiente attraverso l’impianto di climatizzazione si possono ridurre sensibilmente i costi d’esercizio.

L’analisi Pinch è un metodo di comprovata efficacia. Nell’ambito dell’analisi si rilevano tutti i flussi termici, sia caldi che freddi, degli impianti di produzione e dell’infrastruttura, per poi considerarli nel loro insieme. Al termine dell’analisi Pinch puoi vedere all’istante quali misure di efficienza energetica vale la pena implementare. Le imprese industrie che hanno consumi energetici elevati riescono ad ammortizzare i costi dell’analisi Pinch solitamente entro pochi mesi, grazie all’attuazione di misure di risparmio redditizie.

Swissmem, con il sostegno di SvizzeraEnergia, ha elaborato una serie di strumenti di pianificazione, destinati a progettisti e utenti di macchinari di produzione, che consentono di pianificare un utilizzo sistematico del calore residuo. La «mappa del calore residuo» individua i potenziali termici nei processi produttivi e aiuta a sviluppare le misure per sfruttare il calore residuo.

background image
pdf

Aides à la planification pour l’industrie MEM: Récupération de chaleur résiduelle des machines de production...

2012-09-06
DEFR

Lo strumento «gerarchia di pianificazione» aiuta la tua azienda, da un lato, a ridurre la quantità di calore residuo prodotto, e dall’altro, a usare in modo efficiente e redditizio il calore residuo inevitabile.

Per ottenere un sistema globale redditizio è fondamentale il coordinamento e il collegamento tra gli impianti di produzione e gli impianti tecnici dell’edificio stesso. Prima si interviene nella fase di progettazione, maggiori saranno le possibilità dell’azienda di ridurre, e sfruttare, il calore residuo prodotto dagli impianti di produzione. Un altro elemento da non trascurare se si vuole sfruttare in modo efficiente il calore residuo è il flusso di informazioni tra il produttore dei macchinari, gli esperti di produzione e i progettisti degli impianti tecnici dell’edificio.

Materiale informativo e documenti

background image
pdf

Uno sguardo approfondito al calore e al freddo nell’industria...

2022-01-01
background image
pdf

Uso del calore residuo nella rete a vapore di un’industria...

2022-01-01
background image
pdf

Contributi per la promozione di analisi preliminare e analisi Pinch...

2021-11-09
background image
pdf

Pinch-Analyse: Berater und Referenzen...

2021-11-01
Visualizza altri documenti
Efficienza energetica

Lingue
Socialmedia
bundesbanner it