Una tipografia che fornisce anche energia

3.2.2016

{{translation.caption}}:


La tipografia von Ah di Sarnen emette una quantità trascurabile di CO2: merito del recupero termico e della pompa di calore ad acqua freatica. L’azienda ha ridotto al minimo il proprio consumo di elettricità nell’ambito di un accordo sugli obiettivi e recentemente ha iniziato a fornire il surplus termico al proprio vicino. Visitiamo l’azienda accompagnati dal suo direttore, Fridolin von Ah.

Nel nostro pubbliredazionale scoprirai di più su come la tipografia von Ah è riuscita a ridurre al minimo il proprio consumo di elettricità stipulando accordi sugli obiettivi.

Trennlinie Orange

Intervista

Stefan Eggimann, dello studio di consulenza Weisskopf Partner GmbH, segue la von Ah Druck AG per conto dell’Agenzia dell’energia per l’economia (AEnEC)

Trennlinie Orange

Signor Eggimann, Lei ha effettuato un check-up energetico alla von Ah Druck AG. Che genere di controlli ha eseguito? Mi sono recato sul posto per esaminare l’involucro dell’edificio, le installazioni tecniche, i processi di produzione e alla fine ho proposto una serie di misure di ottimizzazione. Dopodiché la tipografia si è impegnata a realizzare alcune misure di risparmio energetico nell’ambito di un accordo sugli obiettivi conformemente al modello di gestione energetica PMI.

A chi si addice il modello PMI? Il modello PMI è stato pensato per le piccole e medie imprese che non hanno un responsabile energetico interno, che producono meno di 1500 tonnellate di emissioni di CO² e i cui costi energetici sono inferiori a un milione di franchi all’anno. Il prgramma consente alle PMI di individuare il proprio potenziale di efficienza energetica e di sfruttarlo mediante l’attuazione di misure economicamente sostenibili. Vale la pena aderire al modello PMI già a partire da costi energetici annui di 20'000 franchi.

Quanto costa aderire al modello PMI? Il costo del servizio parte da un minimo di 1000 franchi all’anno. Una parte dei costi è sostenuta da diverse fondazioni, imprese e aziende elettriche.

Vi capita mai di imbattervi in dirigenti scettici? Non tutte le imprese vogliono assumere un ruolo pionieristico relativamente al risparmio energetico. Alcuni preferiscono aspettare e vedere prima se la novità adottata dal vicino funziona oppure no. Spesso un progetto riuscito spiana la strada a molti altri progetti, come è sucesso a Sarnen dove il vicino della tipografia, inzialmente scettico, ora è entusiasta del nuovo sistema di riscaldamento, al punto da essersi fatto installare un impianto fotovoltaico.

.


Utilizziamo cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza possibile durante la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare sul nostro sito web, ti dichiari d’accordo con le nostre disposizioni in materia di protezione dei dati.