Rubrica di SvizzeraEnergia: Niente mezzi termini

1.3.2016

{{translation.caption}}:


Ricorderete sicuramente il «condominio energeticamente autarchico», costruito a Brütten che ha come unica fonte energetica il sole. Sabato scorso, una giuria ha assegnato quattro degli otto appartamenti che lo compongono ad altrettanti interessati, selezionati in base a un questionario sulla «sostenibilità» del loro stile di vita. Ma cosa significa «sostenibile»?

È già da un po’ che me lo chiedo, anche perché di recente ho letto uno studio da cui emerge che l’85 per cento degli svizzeri si considerano «sostenibili in modo superiore alla media». Suppongo, tuttavia, che ognuna di queste persone abbia una «propria» idea di sostenibilità. Uno è vegetariano e s’impegna per la protezione degli animali, ma tre volte all’anno prende l’aereo per trascorrere le vacanze in un Paese esotico dove si gode la natura in un centro bio. Un altro si impegna attivamente per aiutare persone socialmente svantaggiate ma adora mangiare bistecche e scorrazzare con la sua auto sportiva. Un terzo ha fatto costruire per sé e per la propria famiglia una casa a surplus energetico in base ai più recenti standard di sostenibilità, ma quando va a fare la spesa non presta attenzione né alla provenienza né alla qualità del cibo che acquista. Ognuno di loro definirebbe «sostenibile» il proprio stile di vita e non si può negare che lo sia, ma solo sotto certi aspetti. Lo stesso dicasi per me: anch’io tendo a considerare sostenibile la mia condotta negli aspetti in cui so di essere esemplare, trascurando invece quelli in cui potrei migliorare. Tuttavia, potremo parlare di sostenibilità ecologica, economica e sociale solo quando saremo disposti a fare scelte sostenibili in ogni ambito della nostra vita.

Daniela Bomatter, Capo di SvizzeraEnergia, nel numero di febbraio di Hausmagazin

 


Utilizziamo cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza possibile durante la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare sul nostro sito web, ti dichiari d’accordo con le nostre disposizioni in materia di protezione dei dati.