Rubrica di SvizzeraEnergia: da un chilo ne diventano sei

2.12.2015

{{translation.caption}}:


Quanto pesa un chilogrammo di asparagi a febbraio? I prodotti regionali sono migliori di quelli importati? L’efficienza energetica nel campo dell’alimentazione è un tema molto trascurato.

Quanto pesa un chilogrammo di asparagi a febbraio? Una domanda un po’ strana, lo so, ma oggi mi è capitato fra le mani la scheda sull’alimentazione del WWF, dove leggo che chi compra un chilo di asparagi dalla California nel mese di febbraio compra anche cinque chilogrammi di petrolio. Un chilo di asparagi a febbraio pesa dunque sei chilogrammi, lo stesso chilogrammo acquistato a maggio e proveniente dalla Svizzera pesa solo 1,3 chili.

L’alimentazione è un tema molto trascurato quando parliamo di efficienza energetica. È più facile immaginarci che lasciare a casa l’auto privata per viaggiare sui mezzi di trasporto pubblico sia rilevante a livello energetico, piuttosto che immaginarci le conseguenze energetiche delle nostre abitudini d’acquisto e culinarie.

I prodotti regionali sono migliori di quelli importati? Nì. La risposta è sì quando i prodotti regionali sono anche stagionali, ossia non sono stati coltivati in serra. L’alimentazione vegetariana è energeticamente migliore rispetto al consumo di carne? Decisamente sì. La produzione di carne richiede non solo molta più energia della produzione di cereali o verdure, ma ha anche un impatto molto più forte sull’ambiente. E non solo nel campo dell’energia: per produrre un chilo di carne di manzo, ad esempio, occorrono anche 115'000 litri di acqua, ossia 145 volte tanto rispetto alla produzione di un chilo di patate. Dobbiamo allora diventare tutti vegetariani? Direi di no, non dobbiamo esagerare, ma consumare la carne in modo più consapevole. Magari consumandone meno spesso e in minori quantità risparmieremmo sicuramente energia e non avremmo tanti rimorsi di coscienza verso l’ambiente.

Daniela Bomatter, Capo di SvizzeraEnergia, nel numero di novembre di Hausmagazin (Dossier Energia, pagina 51)


Utilizziamo cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza possibile durante la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare sul nostro sito web, ti dichiari d’accordo con le nostre disposizioni in materia di protezione dei dati.