Risparmiare energia elettrica e denaro con i LED

8.9.2016

{{translation.caption}}:


Che sia fra le proprie quattro mura domestiche che in strada, la tecnologia a LED fissa nuovi parametri di riferimento in fatto di efficienza energetica, qualità e durata di vita. Due pubblicazioni spiegano come regolare l’intensità luminosa dei LED e progettare impianti di illuminazione stradale efficienti.

Sono sempre più numerosi i proprietari immobiliari, i locatari e le imprese che per l’illuminazione artificiale puntano sulla tecnologia a LED, che oltre ad essere confortevole garantisce anche un notevole risparmio energetico. Regolando opportunamente l’intensità luminosa è possibile aumentare la qualità della vita e del lavoro e al tempo stesso risparmiare energia. Al giorno d’oggi sono disponibili tante lampade a LED dimmerabili, la cui intensità luminosa è regolabile in modo continuo. Poiché l’interazione tra LED e dimmer non è unificata, esistono ancora alcuni ostacoli. La pubblicazione «Regolazione dell’intensità luminosa dei LED – buono a sapersi» spiega tutti i trucchi per dimmerare i LED a regola d’arte.

La tecnologia a LED è richiesta anche al di fuori degli edifici: impiegando sistemi di illuminazione efficienti è possibile ridurre anche di tre quarti le spese di corrente elettrica, ossia risparmiare circa 70 milioni di franchi all’anno. Poiché le bollette dell’elettricità per l’illuminazione stradale vengono pagate solitamente dal Comune, dal Cantone o dalla Confederazione, questi risparmi alleggeriscono anche l’onere fiscale dei contribuenti. L’opuscolo «Illuminazione stradale efficiente con i LED» fornisce informazioni utili in merito ai criteri da osservare in fase di progettazione dell’illuminazione stradale e al funzionamento della gestione intelligente della luce.