RIC

{{translation.caption}}:


Il RIC è l’acronimo di «rimunerazione a copertura dei costi per l’immissione in rete di energia elettrica». Si tratta di un meccanismo federale d’incentivazione della produzione di elettricità da impianti a fonti rinnovabili. Possono beneficiarne i produttori di energia idraulica, fotovoltaica, eolica, geotermica, da biomassa e da rifiuti della biomassa.

La RIC è finanziata con una tassa sull’energia versata da ogni consumatore. Nel 2014 tale tassa ammonta a 0,6 cts./kWh. Il gettito fiscale permette di riacquistare l’elettricità generata dai produttori di energia rinnovabile a un prezzo preferenziale, ossia al prezzo di costo.

Questo programma di sostegno delle nuove energie rinnovabili ha avuto un grande successo, per cui l’Ufficio federale dell’energia è stato costretto a redigere una lista d'attesa. Attualmente i 36 700 progetti registrati su questa lista sono in attesa di finanziamento. Gli incentivi a disposizione per legge saranno esauriti al più tardi a partire dal 2018, per cui nessun ulteriore impianto potrà essere ammesso a beneficiare della RIC. Nel quadro della Strategia energetica 2050, il Parlamento sta verificando la possibilità di aumentare la tassa destinata a finanziare la RIC. In questo modo, per i numerosi progetti in lista d’attesa sarebbero disponibili più fondi. Soltanto dopo che il Parlamento avrà fissato un nuovo tetto massimo di spesa per la promozione (attualmente pari a 1.5 ct/kWh) nell’ambito della Strategia energetica 2050, potranno beneficiare di un contributo ulteriori impianti. La messa in vigore della Strategia energetica 2050 non potrà avvenire prima del 2017 (probabilmente nel 2018).

Gli impianti in lista d’attesa dovranno attendere molti anni. I casi in lista d’attesa continueranno a essere evasi secondo la data di notifica.

Gli impianti in lista d’attesa non hanno diritto ad alcuna rimunerazione. La realizzazione di un impianto senza una decisione positiva avviene a proprio rischio. Il diritto alla rimunerazione sussiste solo in presenza di una decisione positiva.

Swissgrid è l’azienda incaricata dall’Ufficio federale dell’energia di distribuire la RIC e di inserire i progetti nella lista d’attesa.

RIC

{{translation.caption}}:


Il RIC è l’acronimo di «rimunerazione a copertura dei costi per l’immissione in rete di energia elettrica». Si tratta di un meccanismo federale d’incentivazione della produzione di elettricità da impianti a fonti rinnovabili. Possono beneficiarne i produttori di energia idraulica, fotovoltaica, eolica, geotermica, da biomassa e da rifiuti della biomassa.

La RIC è finanziata con una tassa sull’energia versata da ogni consumatore. Nel 2014 tale tassa ammonta a 0,6 cts./kWh. Il gettito fiscale permette di riacquistare l’elettricità generata dai produttori di energia rinnovabile a un prezzo preferenziale, ossia al prezzo di costo.

Questo programma di sostegno delle nuove energie rinnovabili ha avuto un grande successo, per cui l’Ufficio federale dell’energia è stato costretto a redigere una lista d'attesa. Attualmente i 36 700 progetti registrati su questa lista sono in attesa di finanziamento. Gli incentivi a disposizione per legge saranno esauriti al più tardi a partire dal 2018, per cui nessun ulteriore impianto potrà essere ammesso a beneficiare della RIC. Nel quadro della Strategia energetica 2050, il Parlamento sta verificando la possibilità di aumentare la tassa destinata a finanziare la RIC. In questo modo, per i numerosi progetti in lista d’attesa sarebbero disponibili più fondi. Soltanto dopo che il Parlamento avrà fissato un nuovo tetto massimo di spesa per la promozione (attualmente pari a 1.5 ct/kWh) nell’ambito della Strategia energetica 2050, potranno beneficiare di un contributo ulteriori impianti. La messa in vigore della Strategia energetica 2050 non potrà avvenire prima del 2017 (probabilmente nel 2018).

Gli impianti in lista d’attesa dovranno attendere molti anni. I casi in lista d’attesa continueranno a essere evasi secondo la data di notifica.

Gli impianti in lista d’attesa non hanno diritto ad alcuna rimunerazione. La realizzazione di un impianto senza una decisione positiva avviene a proprio rischio. Il diritto alla rimunerazione sussiste solo in presenza di una decisione positiva.

Swissgrid è l’azienda incaricata dall’Ufficio federale dell’energia di distribuire la RIC e di inserire i progetti nella lista d’attesa.