Progetti in corso

Attualmente l’Ufficio di coordinamento per la mobilità sostenibile COMO sostiene i seguenti progetti:

 

Viene creato un modulo sulla sicurezza in bicicletta per ragazzi tra 10 e 16 anni. Bike2School Safety completa l'offerta sulla sicurezza di «Alleanza scuola+bici» per questa fascia di età.

  • Costo totale del progetto: CHF 330'000.–
  • Contributo del COMO: CHF 75'000.–
  • Durata: 2018–2020
  • Contatto: Swiss Cycling, Sven Montgomery,
    sven.montgomery@swiss-cycling.ch
  • Ulteriori informazioni: www.schule-velo.ch

Misure

  • Creazione di un modulo di apprendimento che combina i principali contenuti dell'attuale offerta «bikecontrol» e dei corsi di bicicletta offerti da Pro Velo.

Obiettivi

  • Creare un modulo sulla sicurezza per ragazzi di età compresa tra 10 e 16 anni fino ad oggi ancora mancante nell'offerta «Alleanza scuola+bici».
  • Grazie alle capacità acquisite i ragazzi avranno una maggiore sicurezza soggettiva e oggettiva in bicicletta e quindi la sceglieranno più spesso per i loro spostamenti.

 

Progetto pilota che integra dati in tempo reale nel calcolatore di itinerario di routeRANK. routeRANK rappresenta la base di differenti calcolatori di itinerario (ad es. il calcolatore di itinerari del TCS, mobiverbier.ch) che considerano forme di mobilità combinata (ad es. Park+Ride).

  • Costo totale del progetto: CHF 203'000.–
  • Contributo del COMO: CHF 75'000.–
  • Durata: 2018–2019
  • Contatto: routeRANK AG, Jochen Mundiger, info@routerank.com
  • Ulteriori informazioni: https://business.routerank.com

Misure

  • Integrazione di dati in tempo reale nel calcolatore di itinerario di routeRANK
  • Implementazione di prova nel calcolatore di itinerari TCS
  • Valutazione dell'implementazione di prova e perfezionamento dello strumento
  • Comunicazione dei risultati

Obiettivi

  • Migliorare l'accettazione del calcolatore di itinerario multimodale grazie a una migliore base di dati
  • Sfruttamento efficiente dell'infrastruttura dei trasporti sulla base di tempi di percorrenza realistici nel calcolatore di itinerario e migliore distribuzione della domanda di trasporto
  • Migliore collegamento tra le differenti forme di mobilità (trasporto pubblico, auto, car sharing, Park+Ride, ecc.) e conseguente promozione della mobilità combinata

 

Lo strumento commuteRANK viene adeguato alle esigenze dei consulenti della mobilità per permettere loro di analizzare l'itinerario dei pendolari. commuteRANK calcola le differenti opzioni di viaggio per i pendolari considerando anche forme di trasporto combinate, ossia la combinazione di differenti mezzi di trasporto.

  • Costo totale del progetto: CHF 175'660.–
  • Contributo del COMO: CHF 60'000.–
  • Durata: 2018–2019
  • Contatto: routeRANK AG, Jochen Mundinger, info@routerank.com
  • Ulteriori informazioni: https://business.routerank.com

Misure

  • Adeguamento dello strumento commuteRANK per poter essere utilizzato dai consulenti della mobilità nelle aziende
  • Test di mercato presso 20 consulenti della mobilità per il nuovo strumento sviluppato
  • Valutazione dei progetti di prova e perfezionamento dello strumento
  • Comunicazione dei risultati

Obiettivi

  • Introduzione sul mercato di uno strumento che permetta ai consulenti della mobilità nelle aziende di meglio analizzare il tragitto dei collaboratori pendolari
  • Migliorare le misure aziendali sulla mobilità
  • Diffusione di questo strumento tra i consulenti della mobilità delle aziende

 

Sviluppo di uno strumento digitale in grado di misurare la qualità della mobilità pedonale di un Comune. Dapprima viene rilevata la qualità sulla base di diversi indicatori e in seguito viene stilata una classifica tra varie città svizzere.

  • Costo totale del progetto: CHF 425'000.–
  • Contributo del COMO: CHF 140'000.–
  • Durata: 2018–2020
  • Contatto: umverkehR, Silas Hobi, shobi@umverkehr.ch
  • Ulteriori informazioni: www.actif-trafic.ch

Misure

  • Sviluppo di uno strumento digitale per il rilevamento della qualità della mobilità pedonale dei Comuni
  • Stesura di una classifica della qualità della mobilità pedonale tra almeno dieci città svizzere
  • Passare dal test sulla qualità della mobilità pedonale a un valido strumento di pianificazione

Obiettivi

  • Le città vengono sollecitate a migliorare le infrastrutture per la mobilità pedonale
  • La popolazione viene sensibilizzata e motivata ad andare a piedi
  • Aumento della mobilità pedonale nelle città svizzere

Solar_Piktogramme_3 

Con il progetto «Park+Regio» si vuole sviluppare un piano regionale Park+Ride per i distretti di Morges, Nyon e Gros-de-Vaud. Grazie a un’app per la prenotazione del parcheggio fornita di dati in tempo reale è possibile verificare la disponibilità dei parcheggi. Un sistema di management regionale Park+Ride permette di gestire in modo intelligente i parcheggi.

  • Costo totale del progetto: CHF 741'000.–
  • Contributo del COMO: CHF 80'000.–
  • Durata: 2018–2020
  • Contatto: ARCAM, Robin Hottelier, robin.hottelier@arcam-vd.ch
  • Ulteriori informazioni: www.arcam-vd.ch

Misure

  • Sviluppo di un piano regionale Park+Ride
  • Collegamento di un’app per la prenotazione dei parcheggi Park+Ride a dati in tempo reale e implementazione in quattro stazioni pilota
  • Valutazione degli effetti del sistema di prenotazione Park+Ride sulle abitudini in termini di mobilità e sul consumo energetico

Obiettivi

  • Implementazione di un’app per la prenotazione del parcheggio che può essere impiegata anche in altre regioni
  • Migliorare l'offerta Park+Ride per spostare la scelta del mezzo di trasporto a favore della mobilità combinata e del trasporto pubblico
  • Meno code e meno traffico negli agglomerati

 

L'app VLD permette di offrire un servizio di consegna a domicilio in bicicletta ottimizzato e più professionale. L’app consente di standardizzare e migliorare i processi dei servizi di corriere in bicicletta. Grazie alla collaborazione con i servizi di corriere in bicicletta e con il commercio al dettaglio è possibile sviluppare un prodotto pronto per la commercializzazione.

  • Costo totale del progetto: CHF 324'000.–
  • Contributo del COMO: CHF 100'000.–
  • Durata: 2017–2019
  • Contatto: Verein Velo-Lieferdienste Schweiz VLD,
    Noëlle Fischer, noelle.fischer@bfmag.ch
  • Ulteriori informazioni: www.velolieferdienste.ch

Misure

  • Sviluppo di un’app VLD per clienti e ciclisti e di un «cockpit» per titolari di aziende attive nel campo della consegna a domicilio in bicicletta, in collaborazione con i membri di Velo-Lieferdienste Schweiz (VLD), l'associazione svizzera dei servizi di corriere in bicicletta, e con il commercio al dettaglio.

Obiettivi

  • Ottimizzazione e professionalizzazione del servizio di corriere in bicicletta
  • Rendere i servizi di corriere in bicicletta più attraenti e far crescere così la domanda
  • Ridurre gli spostamenti in auto per fare acquisti
  • Semplificare l'ingresso sul mercato di nuovi servizi di corriere in bicicletta

 

La società di Transports publics fribourgeois (TPF) lancia un progetto pilota per una nuova linea del trasporto pubblico servita da bus navetta a guida autonoma che collega il Marly Innovation Center (MIC) di Marly, nel Cantone di Friburgo. I bus navetta autonomi assicurano il collegamento alla rete dei trasporti pubblici di quartieri isolati, per i quali un collegamento tradizionale comporterebbe costi troppo elevati.

  • Costo totale del progetto: CHF 1'485'500.–
  • Contributo del COMO: CHF 200'000.–
  • Durata: 2017–2020
  • Contatto: Transports publics fribourgeois, Laura Andres, laura.andres@tpf.ch
  • Ulteriori informazioni: www.tpf.ch

Misure

  • Messa in servizio di due veicoli a guida autonoma per il collegamento tra Marly, Epinette e il Marly Innovation Center
  • Rilevamento della risposta e del grado di soddisfazione dei clienti

Obiettivi

  • Progetto pilota volto a testare l'integrazione di bus navetta autonomi nella rete del trasporto pubblico: esercizio dei bus navetta secondo un orario prestabilito o su richiesta
  • Maggiore utilizzo dell'offerta (ampliata) del trasporto pubblico e conseguente riduzione del trasporto individuale motorizzato

 

Scopo del progetto è affermare Braunwald come «località senza auto». A tale scopo vengono adeguate e attuate sistematicamente, in collaborazione con gli attori rilevanti, le attuali basi regolamentari e di altra natura.

  • Costo totale del progetto: CHF 223'200.–
  • Contributo del COMO: CHF 50'000.–
  • Durata: 2016–2018
  • Contatto: Gemeinde Glarus, Standortförderung, Urs Keiser, urs.keiser@glarus-sued.ch
  • Ulteriori informazioni: www.glarus-sued.ch

Misure

  • Adeguamento delle basi regolamentari e di altra natura per il posizionamento di Braunwald come «Braunwald senza auto»
  • Coinvolgimento di tutti gli attori rilevanti appartenenti agli ambienti della politica, dell’artigianato e del commercio, del turismo, ecc.

Obiettivi

  • Attuazione sistematica delle prescrizioni per l'acquisto e l'immatricolazione dei veicoli
  • I veicoli che circolano a Braunwald corrispondono alla particolarità del luogo e al suo posizionamento come «Braunwald senza auto»
  • Nessun aumento dei chilometri percorsi dal trasporto individuale motorizzato a Braunwald anche in caso di aumento del turismo

 

Il progetto prevede l'istituzione di un bus serale sull'Hasliberg durante la stagione invernale dal mercoledì al sabato. Attualmente dalle ore 20:00, ossia dopo la fine dell'orario di servizio di Autopostale, non è più disponibile alcun servizio di trasporto pubblico. Viene così colmata una lacuna dell'offerta.

  • Costo totale del progetto: CHF 54'000.–
  • Contributo del COMO: CHF 21'600.–
  • Durata: 2016–2019
  • Contatto: Einwohnergemeinde Hasliberg, Sandra Weber, sandra.weber@hasliberg.ch
  • Ulteriori informazioni: www.zukunfthasliberg.ch

Misure

  • Introduzione di un collegamento serale del trasporto pubblico con prezzi convenienti lungo la tratta servita da Autopostale (da Brünig-Hasliberg a Hasliberg-Reuti)
  • Adeguamento dell'orario in base all'ultimo collegamento ferroviario e all'ultima corsa della cabinovia

Obiettivi

  • Colmare una lacuna dell'offerta di trasporto pubblico sull'Hasliberg
  • Integrare il bus serale in modo permanente nell'attuale offerta del trasporto pubblico
  • Creare valore aggiunto a beneficio dei turisti, dei residenti e della regione
  • Aumentare l'utilizzo del trasporto pubblico e ridurre di conseguenza il trasporto individuale motorizzato

 

L'attuale rete di bike sharing di Locarno viene ampliata su zone estese del Locarnese. La rete di bike sharing comprenderà 16 Comuni, per una popolazione totale di 60 000 abitanti. Nelle postazioni di noleggio saranno disponibili biciclette sia tradizionali sia elettriche.

  • Costo totale del progetto: CHF 377'500.–
  • Contributo del COMO: CHF 135'000.–
  • Durata: 2016–2019
  • Contatto: Stadt Locarno, Ufficio Tecnico Comunale, Luigi Conforto, conforto.luigi@locarno.ch
  • Ulteriori informazioni: www.ticino.ch

Misure

  • Installazione di 82 nuove postazioni di noleggio per un totale di 387 biciclette (115 bici tradizionali e 272 bici elettriche)

Obiettivi

  • Estensione della rete di bike sharing ai 16 Comuni interessati
  • L'intera rete del Locarnese (inclusa la rete attuale di Locarno) comprenderà alla fine 97 postazioni e 487 biciclette
  • Vendita di 1500 abbonamenti annuali e 3000 carte giornaliere

 

Nel progetto vengono sviluppate e testate, durante una fase pilota, diversi modelli di offerta per il trasporto con bus navetta fino alla stazione ferroviaria (primo e ultimo chilometro). Vengono provate e messe a confronto diverse possibilità, come ad esempio l'esercizio di bus navetta secondo un orario cadenzato, su richiesta (on demand) oppure secondo l'orario del trasporto pubblico.

  • Costo totale del progetto: CHF 2'569'315.–
  • Contributo del COMO: CHF 500'000.–
  • Durata: 2017–2018
  • Contatto: SBB AG, Zoltan Laszlo, zoltan.laszlo@sbb.ch
  • Ulteriori informazioni: https://news.sbb.ch

Misure

  • Sviluppo di modelli di offerta per bus navetta a guida autonoma e fase pilota
  • Integrazione digitale e reale dell'offerta nell'attuale sistema di mobilità
  • Analisi dell'accettazione dei clienti nonché del bilancio ambientale ed energetico dell'offerta con bus navetta a guida autonoma

Obiettivi

  • Sviluppo di un modello (offerta) di mobilità combinata con differenti possibilità di impiego di veicoli a guida autonoma
  • Mantenimento e miglioramento dei vantaggi ambientali del trasporto pubblico e delle offerte di mobilità condivisa (shared mobility)

 

Nelle maggiori città svizzere viene creata un'offerta per il noleggio di bici cargo elettriche su tutto il territorio. Una bici cargo, ossia una bici da carico elettrica, permette di trasportare fino a 100 kg o due bambini piccoli. Le bici cargo possono essere noleggiate a ore attraverso un'apposita app presso una cosiddetta «stazione ospitante» (ad es. una panetteria).

  • Costo totale del progetto: CHF 600'000.–
  • Contributo del COMO: CHF 125'000.–
  • Durata: 2017–2018
  • Contatto: Mobilitätsakademie, Jonas Schmid, jonas.schmid-moak@tcs.ch
  • Ulteriori informazioni: www.carvelo2go.ch

Misure

  • Sviluppo di un’app, con possibilità di pagamento, per chi desidera prendere a noleggio una bici cargo e per le «stazioni ospitanti» (ossia coloro che danno a noleggio le bici cargo)
  • Sviluppo di un modello semplice che permetta a privati o piccole imprese di prendere o dare a noleggio bici cargo
  • Creazione di un'offerta di bici cargo nelle città di Berna, Basilea, Zurigo, Winterthur, Lucerna, Losanna e Ginevra

Obiettivi

  • Far affermare le bici cargo elettriche come mezzo di trasporto urbano sostenibile
  • Risparmio di emissioni di CO2 grazie agli spostamenti con le bici cargo invece che in auto
  • Offerta di bici cargo in tutto il territorio delle città svizzere

 

Gli specialisti in ambito di pianificazione e salute vengono sensibilizzati nei confronti del legame esistente tra pianificazione del territorio e dei trasporti e salute per rafforzare la loro collaborazione: un'infrastruttura che promuove una mobilità attiva (traffico pedonale e ciclistico) ha infatti anche effetti positivi sulla salute.

  • Costo totale del progetto: CHF 377'500.–
  • Contributo del COMO: CHF 135'000.–
  • Durata: 2016–2019
  • Contatto: Schweizerische Herzstiftung, Robert C. Keller, keller@swissheart.ch
  • Ulteriori informazioni: www.mobilite-sante.ch

Misure

  • Elaborare contenuti per la formazione e la formazione continua sul tema «Infrastruttura – mobilità attiva – salute»
  • Integrare moduli formativi sul tema «Infrastruttura – mobilità attiva – salute» nei corsi di studio e nei corsi formativi per addetti ai lavori
  • Creare una rete di attori rilevanti nei settori della pianificazione e della salute

Obiettivi

  • Migliorare la collaborazione e la comprensione tra gli specialisti della pianificazione e della salute
  • Aumentare l'attenzione per gli aspetti legati alla salute nei progetti edilizi
  • Rafforzare il traffico lento (pedonale e ciclistico) e ampliare l'offerta di spazi riservati al gioco e al movimento

 

Grazie alla creazione di una rete capillare di spazi coworking in Svizzera, VillageOffice riporta il lavoro vicino a casa. Si riduce così la necessità di spostarsi e si favorisce lo sviluppo di uno stile di vita più locale.

  • Costo totale del progetto: CHF 2'344'000.–
  • Contributo del COMO: CHF 224'000.–
  • Durata: 2016–2018
  • Contatto: VillageOffice Genossenschaft, David Brühlmeier, david.bruehlmeier@villageoffice.ch
  • Ulteriori informazioni: www.villageoffice.ch

Misure

  • Creazione di una fitta rete di spazi coworking decentralizzati
  • Utilizzo degli spazi coworking da parte di aziende, start up o liberi professionisti secondo un modello con abbonamento

Obiettivi

  • Cambiare il comportamento in termini di mobilità decentralizzando maggiormente i luoghi di lavoro
  • Ridurre il flusso di pendolari sia nel trasporto individuale motorizzato che nel trasporto pubblico
  • Rafforzare le comunità locali

 

Nei Comuni viene creata una rete per il noleggio di bici cargo elettriche. Le bici cargo sono parcheggiate presso una postazione situata in posizione centrale nel Comune e possono essere utilizzate da diversi gruppi di utenti: amministrazione comunale, PMI, associazioni e privati.

  • Costo totale del progetto: CHF 240'000.–
  • Contributo del COMO: CHF 80'000.–
  • Durata: 2016–2018
  • Contatto: Mobilitätsakademie, Jonas Schmid, jonas.schmid-moak@tcs.ch
  • Ulteriori informazioni: www.carvelo.ch

Misure

  • Sviluppo di un progetto in collaborazione con l'Associazione dei Comuni Svizzeri per il bike sharing di bici cargo nei Comuni
  • Test di mercato con 20 Comuni pionieri per testare e perfezionare il progetto
  • Sviluppo di un modello di business e roll out in tutto il Paese: nuovi Comuni interessati possono introdurre l'offerta e gestirla autonomamente

Obiettivi

  • Permettere ai Comuni di sperimentare la mobilità condivisa (la cosiddetta shared mobility): usare invece di possedere
  • Risparmiare emissioni di CO2 sostituendo gli spostamenti in auto con gli spostamenti con le bici cargo: grande efficacia grazie ai diversi gruppi target
  • Elaborare un modello di business che può essere riprodotto facilmente da altri Comuni e permetterne così una rapida diffusione

 

Nella regione Appenzello Esterno – S. Gallo – Lago di Costanza la rete stradale viene destinata a un uso concreto, come ad esempio al traffico ciclistico, all'agricoltura o al collegamento per l'economia e la popolazione. In tal modo si intende risparmiare sui costi di manutenzione e migliorare anche gli itinerari ciclistici.

  • Costo totale del progetto: CHF 109'800.–
  • Contributo del COMO: CHF 43'920.–
  • Durata: 2016–2017
  • Contatto: Regio Appenzell AR – St. Gallen – Bodensee, Rolf Geiger, rolf.geiger@regio-stgallen.ch

Misure

  • Definizione della funzione di ogni tratto della rete stradale comunale
  • Rappresentazione cartografica dei tratti stradali e confronto tra lo standard di ampliamento attuale e quello necessario
  • Elaborazione di strategie di manutenzione e bozza di un piano di investimento a lungo termine per i Comuni interessati

Obiettivi

  • Valorizzare i percorsi pedonali e ciclabili: se un tratto stradale viene attribuito maggiormente al traffico pedonale e ciclistico, i rispettivi bisogni avranno la priorità al momento della pianificazione
  • Ridurre i costi per la manutenzione della rete stradale comunale
  • Elaborare una guida contenente le conoscenze acquisite e la procedura consigliata per permette di portare il progetto anche in altre regioni