Ufficio di coordinamento per la mobilità sostenibile (COMO)

{{translation.caption}}:


L’Ufficio di coordinamento per la mobilità sostenibile (COMO) funge da primo sportello di contatto e servizio di coordinamento ed è pertanto il primo interlocutore della Confederazione per le questioni attinenti alla mobilità sostenibile. Esso promuove progetti innovativi attraverso un contributo finanziario e, in quanto piattaforma delle conoscenze, mette a disposizione informazioni sui progetti conclusi o ancora in corso per consentire uno scambio tra i diversi attori. Ha assunto nel 2016 la funzione e le mansioni del Centro di servizi per una mobilità innovativa e sostenibile.

Il COMO dà il proprio sostegno a un ampio ventaglio di progetti: dalla soluzione informatica per gestire in modo più semplice i parcheggi fino alle misure di promozione del trasporto pubblico o della mobilità lenta . Maggiori informazioni sui progetti attualmente sostenuti dal COMO sono disponibili qui e una panoramica dei progetti portati a termine negli ultimi anni qui.

Il COMO è diretto da sei Uffici federali: l’Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE), l’Ufficio federale delle strade (USTRA), l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM), l’Ufficio federale dei trasporti (UFT), l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e l’Ufficio federale dell’energia (UFE).

Bando di concorso COMO

Per i progetti sostenuti dal COMO vengono indetti due bandi l’anno. Le due date per la presentazione dei progetti sono rispettivamente in primavera e in autunno.

Per il bando indetto in primavera viene stabilito di volta in volta un tema differente. I progetti che corrispondono al tema richiesto hanno una forte probabilità di ricevere un finanziamento dal COMO.

La scadenza del prossimo bando è prevista per il 31 ottobre 2019.

I documenti per la domanda saranno disponibili prossimamente su questa pagina.

Fino a quel momento ti preghiamo di portare un po’ di pazienza e saremo molto lieti di ricevere in seguito il tuo efficace e promettente progetto di mobilità.

Condizioni quadro e criteri decisionali per i progetti sostenuti dal COMO

Hai un’idea ma non sai ancora se presentare un progetto?

Qui di seguito trovi informazioni sulle condizioni quadro più importanti e sui principali criteri decisionali.

  • Il COMO dispone di un budget di circa un milione di franchi all’anno per il finanziamento di progetti.
  • Il contributo finanziario massimo per progetto ammonta al 40 per cento dei costi complessivi dello stesso.
  • I costi complessivi del progetto devono ammontare ad almeno 50 000 franchi.
  • Senza un finanziamento iniziale da parte della Confederazione il progetto non è realizzabile.
  • I progetti devono poter essere realizzati nell'arco di due o tre anni.

Si accettano progetti

  • con potenziale d’innovazione e di mercato;
  • con potenziale d’incremento dell’efficienza energetica e di riduzione del CO2;
  • possibilmente senza alcun impatto negativo su altri settori ambientali;
  • con effetti positivi sulla politica dei trasporti sostenibili, sull’ambiente e sulla salute.

Hai domande in merito al COMO?

Scrivici un’e-mail all’indirizzo komo@bfe.admin.ch.

Ufficio di coordinamento per la mobilità sostenibile (COMO)

L’Ufficio di coordinamento per la mobilità sostenibile (COMO) funge da primo sportello di contatto e servizio di coordinamento ed è pertanto il primo interlocutore della Confederazione per le questioni attinenti alla mobilità sostenibile. Esso promuove progetti innovativi attraverso un contributo finanziario e, in quanto piattaforma delle conoscenze, mette a disposizione informazioni sui progetti conclusi o ancora in corso per consentire uno scambio tra i diversi attori. Ha assunto nel 2016 la funzione e le mansioni del Centro di servizi per una mobilità innovativa e sostenibile.

Il COMO dà il proprio sostegno a un ampio ventaglio di progetti: dalla soluzione informatica per gestire in modo più semplice i parcheggi fino alle misure di promozione del trasporto pubblico o della mobilità lenta . Maggiori informazioni sui progetti attualmente sostenuti dal COMO sono disponibili qui e una panoramica dei progetti portati a termine negli ultimi anni qui.

Il COMO è diretto da sei Uffici federali: l’Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE), l’Ufficio federale delle strade (USTRA), l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM), l’Ufficio federale dei trasporti (UFT), l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e l’Ufficio federale dell’energia (UFE).

Bando di concorso COMO

Per i progetti sostenuti dal COMO vengono indetti due bandi l’anno. Le due date per la presentazione dei progetti sono rispettivamente in primavera e in autunno.

Per il bando indetto in primavera viene stabilito di volta in volta un tema differente. I progetti che corrispondono al tema richiesto hanno una forte probabilità di ricevere un finanziamento dal COMO.

La scadenza del prossimo bando è prevista per il 31 ottobre 2019.

I documenti per la domanda saranno disponibili prossimamente su questa pagina.

Fino a quel momento ti preghiamo di portare un po’ di pazienza e saremo molto lieti di ricevere in seguito il tuo efficace e promettente progetto di mobilità.

Condizioni quadro e criteri decisionali per i progetti sostenuti dal COMO

Hai un’idea ma non sai ancora se presentare un progetto?

Qui di seguito trovi informazioni sulle condizioni quadro più importanti e sui principali criteri decisionali.

  • Il COMO dispone di un budget di circa un milione di franchi all’anno per il finanziamento di progetti.
  • Il contributo finanziario massimo per progetto ammonta al 40 per cento dei costi complessivi dello stesso.
  • I costi complessivi del progetto devono ammontare ad almeno 50 000 franchi.
  • Senza un finanziamento iniziale da parte della Confederazione il progetto non è realizzabile.
  • I progetti devono poter essere realizzati nell'arco di due o tre anni.

Si accettano progetti

  • con potenziale d’innovazione e di mercato;
  • con potenziale d’incremento dell’efficienza energetica e di riduzione del CO2;
  • possibilmente senza alcun impatto negativo su altri settori ambientali;
  • con effetti positivi sulla politica dei trasporti sostenibili, sull’ambiente e sulla salute.

Hai domande in merito al COMO?

Scrivici un’e-mail all’indirizzo komo@bfe.admin.ch.


Utilizziamo cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza possibile durante la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare sul nostro sito web, ti dichiari d’accordo con le nostre disposizioni in materia di protezione dei dati.