Ufficio di coordinamento per la mobilità sostenibile (COMO)

{{translation.caption}}:


L'Ufficio di coordinamento per la mobilità sostenibile (COMO)

  • … funge da primo sportello di contatto e servizio di coordinamento ed è pertanto il primo interlocutore della Confederazione per le questioni attinenti alla mobilità sostenibile;
  • … promuove progetti innovativi attraverso un contributo finanziario;
  • … in quanto piattaforma delle conoscenze mette a disposizione informazioni sui progetti conclusi o ancora in corso per consentire uno scambio tra i diversi attori;
  • … ha assunto nel 2016 la funzione e le mansioni del Centro di servizi per una mobilità innovativa e sostenibile e li amplia costantemente;
  • … è gestito da sei Uffici federali: l'Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE), l'Ufficio federale delle strade (USTRA), l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), l'Ufficio federale dei trasporti (UFT), l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e l'Ufficio federale dell'energia (UFE).

Il COMO dà il proprio sostegno a un ampio ventaglio di progetti: dalla soluzione informatica per gestire in modo più semplice i parcheggi fino alle misure di promozione del trasporto pubblico o del traffico lento.

Maggiori informazioni sui progetti sostenuti dal COMO sono disponibili qui e nell'opuscolo sul COMO.

Condizioni quadro e criteri decisionali per i progetti sostenuti dal COMO

Avete un’idea ma non sapete ancora se presentare un progetto?

Qui di seguito vi informiamo sulle condizioni quadro più importanti e sui principali criteri decisionali.

  • Il COMO dispone di un budget di circa un milione di franchi all’anno per il finanziamento di progetti.
  • Il contributo finanziario massimo per progetto ammonta al 40 per cento dei costi complessividello stesso.
  • I costi complessivi del progetto devono ammontare ad almeno 50’000 franchi.
  • Senza un finanziamento iniziale da parte della Confederazione il progetto non è realizzabile.
  • I progetti devono poter essere realizzati nell’arco di due o tre anni.

Si accettano progetti:

  • con potenziale d’innovazione e di mercato;
  • con potenziale d’incremento dell’efficienza energetica e di riduzione del CO2;
  • possibilmente senza alcuna ripercussione negativa su altri settori ambientali;
  • con effetti positivi sulla politica dei trasporti sostenibile, sull’ambiente e sulla salute.

Per la presentazione dei progetti sono fissate due scadenze all’anno: il 30 aprile e il 31 ottobre. Link alla documentazione per la partecipazione ai bandi.

Ufficio di coordinamento per la mobilità sostenibile (COMO)


{{translation.caption}}:

L'Ufficio di coordinamento per la mobilità sostenibile (COMO)

  • … funge da primo sportello di contatto e servizio di coordinamento ed è pertanto il primo interlocutore della Confederazione per le questioni attinenti alla mobilità sostenibile;
  • … promuove progetti innovativi attraverso un contributo finanziario;
  • … in quanto piattaforma delle conoscenze mette a disposizione informazioni sui progetti conclusi o ancora in corso per consentire uno scambio tra i diversi attori;
  • … ha assunto nel 2016 la funzione e le mansioni del Centro di servizi per una mobilità innovativa e sostenibile e li amplia costantemente;
  • … è gestito da sei Uffici federali: l'Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE), l'Ufficio federale delle strade (USTRA), l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), l'Ufficio federale dei trasporti (UFT), l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e l'Ufficio federale dell'energia (UFE).

Il COMO dà il proprio sostegno a un ampio ventaglio di progetti: dalla soluzione informatica per gestire in modo più semplice i parcheggi fino alle misure di promozione del trasporto pubblico o del traffico lento.

Maggiori informazioni sui progetti sostenuti dal COMO sono disponibili qui e nell'opuscolo sul COMO.

Condizioni quadro e criteri decisionali per i progetti sostenuti dal COMO

Avete un’idea ma non sapete ancora se presentare un progetto?

Qui di seguito vi informiamo sulle condizioni quadro più importanti e sui principali criteri decisionali.

  • Il COMO dispone di un budget di circa un milione di franchi all’anno per il finanziamento di progetti.
  • Il contributo finanziario massimo per progetto ammonta al 40 per cento dei costi complessividello stesso.
  • I costi complessivi del progetto devono ammontare ad almeno 50’000 franchi.
  • Senza un finanziamento iniziale da parte della Confederazione il progetto non è realizzabile.
  • I progetti devono poter essere realizzati nell’arco di due o tre anni.

Si accettano progetti:

  • con potenziale d’innovazione e di mercato;
  • con potenziale d’incremento dell’efficienza energetica e di riduzione del CO2;
  • possibilmente senza alcuna ripercussione negativa su altri settori ambientali;
  • con effetti positivi sulla politica dei trasporti sostenibile, sull’ambiente e sulla salute.

Per la presentazione dei progetti sono fissate due scadenze all’anno: il 30 aprile e il 31 ottobre. Link alla documentazione per la partecipazione ai bandi.