Ottimizzazione dell’esercizio

{{translation.caption}}:


L'associazione energo cofondata da SvizzeraEnergia, si prefigge anche l'obiettivo di ridurre in modo sostenibile il fabbisogno energetico degli edifici e dei parchi immobiliari pubblici di grandi dimensioni - dagli edifici amministrativi agli ospedali, cliniche e case di cura alle università e impianti sportivi. L'associazione aiuta la Confederazione, i Cantoni, le città e i Comuni con un modello a tre livelli teso a ottimizzare e ammodernare l'impiantistica negli edifici da loro gestiti. I gestori di tali immobili sono sostenuti da oltre 70 studi d'ingegneria certificati da energo, che analizzano e valutano sul posto i potenziali di risparmio.

Per ottimizzare l'esercizio il consumo energetico deve prima essere rilevato e analizzato (analisi del consumo energetico). Da questa analisi energo deduce quali interventi concreti è possibile adottare per migliorare l'efficienza energetica (ottimizzazione dell'esercizio). Già coordinando perfettamente tra loro gli elementi dell'impiantistica è possibile ridurre del 10-15 per cento il consumo energetico.

Nel corso di una consulenza in materia di ammodernamento da parte di energo l'analisi del consumo energetico e l'ottimizzazione dell'esercizio sono integrate con opportune misure d'investimento. Con mirati interventi di ammodernamento dell'impiantistica e dell'involucro edilizio l'efficienza energetica può essere aumentata di un ulteriore 15-40 per cento, con conseguente riduzione dei costi e delle emissioni di CO2.

L'impegno dei suoi clienti, come ad esempio la Posta svizzera ha consentito a energo di ottenere nel solo 2010 risparmi sui costi energetici di 25 milioni di franchi svizzeri, equivalenti a 810 terajoule di energia sotto forma di calore e corrente, o al consumo annuo di 17 300 case unifamiliari.

Ottimizzazione dell’esercizio

L'associazione energo cofondata da SvizzeraEnergia, si prefigge anche l'obiettivo di ridurre in modo sostenibile il fabbisogno energetico degli edifici e dei parchi immobiliari pubblici di grandi dimensioni - dagli edifici amministrativi agli ospedali, cliniche e case di cura alle università e impianti sportivi. L'associazione aiuta la Confederazione, i Cantoni, le città e i Comuni con un modello a tre livelli teso a ottimizzare e ammodernare l'impiantistica negli edifici da loro gestiti. I gestori di tali immobili sono sostenuti da oltre 70 studi d'ingegneria certificati da energo, che analizzano e valutano sul posto i potenziali di risparmio.

Per ottimizzare l'esercizio il consumo energetico deve prima essere rilevato e analizzato (analisi del consumo energetico). Da questa analisi energo deduce quali interventi concreti è possibile adottare per migliorare l'efficienza energetica (ottimizzazione dell'esercizio). Già coordinando perfettamente tra loro gli elementi dell'impiantistica è possibile ridurre del 10-15 per cento il consumo energetico.

Nel corso di una consulenza in materia di ammodernamento da parte di energo l'analisi del consumo energetico e l'ottimizzazione dell'esercizio sono integrate con opportune misure d'investimento. Con mirati interventi di ammodernamento dell'impiantistica e dell'involucro edilizio l'efficienza energetica può essere aumentata di un ulteriore 15-40 per cento, con conseguente riduzione dei costi e delle emissioni di CO2.

L'impegno dei suoi clienti, come ad esempio la Posta svizzera ha consentito a energo di ottenere nel solo 2010 risparmi sui costi energetici di 25 milioni di franchi svizzeri, equivalenti a 810 terajoule di energia sotto forma di calore e corrente, o al consumo annuo di 17 300 case unifamiliari.


Utilizziamo cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza possibile durante la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare sul nostro sito web, ti dichiari d’accordo con le nostre disposizioni in materia di protezione dei dati.