Nuovo opuscolo sull'etichetta energia per le finestre

9.8.2016

{{translation.caption}}:


Le finestre nuove aumentano notevolmente il comfort abitativo, riducono il consumo energetico e minimizzano i costi di riscaldamento. Infatti, con finestre di buona qualità, le dispersioni termiche durante l’inverno sono minori ed è addirittura possibile guadagnare calore.

Non c’è dubbio: anche la scelta delle finestre adatte è decisiva per il
comfort e il futuro consumo di energia dell’edificio. I moderni sistemi di
finestre sono complessi dal punto di vista tecnico. L’etichetta energia permette di valutare in un attimo l’efficienza energetica di una finestra. In questo modo è possibile confrontare rapidamente e in tutta semplicità le diverse finestre. Nel nostro opuscolo «Più comfort, meno costi dell’energia - Etichetta energia per le finestre» trovi ulteriori informazioni.

Sei consigli per finestre in edifici di nuova costruzione

  1. Scegliere finestre con un telaio di dimensioni ridotte rispetto alla superficie totale; sono migliori sotto il profilo energetico, in quanto il vetro isola più efficacemente del telaio, e lasciano entrare ancora più luce;
  2. Prediligere distanziatori di elevata qualità, che assicurano la distanza tra i vetri della finestra. Si trovano nella parte di vetro all’interno del telaio e rappresentano ancora oggi un «punto debole» della finestra per quanto concerne l’aspetto termico;
  3. Accertarsi di poter aprire le finestre. La ventilazione controllata, prescritta per gli edifici MINERGIE, provvede a ventilare i locali al vostro posto. Ma è solo aprendo la finestra come d’abitudine che in estate è possibile sfruttare il fresco della notte per i locali;
  4. Fare in modo che le finestre di grandi dimensioni, in particolare quelle rivolte a sud, siano ombreggiate in maniera adeguata;
  5. Valutare l’opportunità di potenziare l’isolamento acustico. Finestre di buona qualità non solo proteggono dal caldo o dal freddo, ma anche dai rumori esterni. Chi è particolarmente sensibile al rumore dovrebbe scegliere una finestra che garantisca un maggiore isolamento acustico;
  6. Se necessario, potenziare il sistema antieffrazione della finestra. In questo modo si migliora, ad esempio, la sicurezza al piano terra o nei locali commerciali.

 

Dal 1° gennaio 2015 esiste in Svizzera l’etichetta energia per le finestre, promossa dall’Ufficio federale dell’energia, dall’Associazione svizzera dei fabbricanti delle finestre e facciate (FFF) e dalla Centrale svizzera dei costruttori delle finestre e facciate (CSFF).