Nuova guida «Sostituzione dei riscaldamenti elettrici»

13.11.2015

{{translation.caption}}:


I riscaldamenti elettrici rappresentano dei sistemi ormai superati. La nostra guida «Sostituzione dei riscaldamenti elettrici» una panoramica dei diversi sistemi di riscaldamento e illustra le modalità per adottare un sistema più efficiente.

Una delle principali sfide energetiche del nostro tempo è l’utilizzo efficiente dell’elettricità, condizione questa alla base di un approvvigionamento elettrico sicuro ed economico del Paese. La sostituzione dei riscaldamenti elettrici a resistenza per la produzione di calore è un importante passo in tale direzione. Per questo motivo a livello politico si sta discutendo l’introduzione del divieto di questi apparecchi – anche di quelli già esistenti.

A causa dell’obsolescenza anche un riscaldamento elettrico a un certo punto deve essere sostituito o rinnovato: installando un altro sistema di riscaldamento, ad es. una pompa di calore che permette di risparmiare da due terzi a tre quarti dell’energia termica, si riducono notevolmente le spese accessorie e si accresce il valore dell’edificio.

Ogni edificio è a sé. Pertanto le raccomandazioni contenute nel presente opuscolo devono essere adattate alle condizioni specifiche di ogni singolo immobile. Tutte le affermazioni relative ai potenziali risparmi e ai costi rappresentano dei valori puramente indicativi che possono divergere anche notevolmente nel singolo caso.

Trovi maggiori informazioni sul riscaldamento e sull'acqua calda sanitaria anche alle rubrice AbitareEdifici.


Utilizziamo cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza possibile durante la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare sul nostro sito web, ti dichiari d’accordo con le nostre disposizioni in materia di protezione dei dati.