Etichetta pneumatici

{{translation.caption}}:


Sì, perché circa il 20 percento del consumo di carburante di un veicolo dipende dai pneumatici e, in particolare, dalla loro resistenza al rotolamento. Una resistenza più piccola al rotolamento riduce il consumo di carburante e le emissioni di CO2, contribuendo all'aumento dell'efficienza energetica del trasporto stradale. Dal 1° agosto 2014 è obbligatoria in Svizzera l'etichetta pneumatici che riporta alcune caratteristiche importanti dei pneumatici. Aiuta gli automobilisti a trovare pneumatici sicuri, silenziosi e a basso consumo energetico.

«Dite la vostra nella scelta delle gomme!» consigliano gli uffici federali dell'ambiente UFAM, delle strade USTRA e dell'energia UFE insieme ai partner TCS, UPSA, ESA e ASP.

L'efficienza energetica di un pneumatico si misura attraverso la sua resistenza al rotolamento: minore è la resistenza, più basso sarà il consumo di carburante e quindi l'emissione di CO2. Il livello di efficienza è indicato in una scala da A a G, dove A esprime la prestazione migliore e G quella peggiore. Tra due livelli di classificazione si ha una riduzione del consumo di carburante di circa 0,1 l/100 km.
L'aderenza sul bagnato di un pneumatico è un fattore cruciale per la sicurezza. Il divario tra classe massima e minima è notevole. A una velocità di 80 km/h lo spazio di frenata può ridursi fino a un massimo di 18 metri a seconda del tipo di veicolo.
La rumorosità di rotolamento dei pneumatici è raffigurata da una, due o tre onde sonore ed espressa in decibel (dB). Usando pneumatici silenziosi è possibile dimezzare le emissioni acustiche e offrire un notevole vantaggio alla qualità della vita: basti pensare che il traffico stradale rappresenta in assoluto la principale fonte di rumore.

Il TCS, su mandato della Confederazione, riunisce e aggiorna periodicamente i dati relativi ai pneumatici in commercio. Della correttezza dei dati sono responsabili le case produttrici di pneumatici. Per gli automobilisti l'elenco dei pneumatici è ancor più importante perché, oltre alle valutazioni conformi all'etichetta, fornisce una classifica generale del TCS sulla qualità dei pneumatici.

Tutte le basi legali e altre informazioni complementari si trovano sul sito web dell' Ufficio federale dell'energia.

Lo sapevi che...

... esiste un'etichetta energia per le autovetture, i pneumatici, gli elettrodomestici, le lampade, gli articoli idrosanitari e per i televisori? Informati sui prodotti più efficienti che si prendono cura del tuo portamonete.

Etichetta pneumatici

{{translation.caption}}:


Sì, perché circa il 20 percento del consumo di carburante di un veicolo dipende dai pneumatici e, in particolare, dalla loro resistenza al rotolamento. Una resistenza più piccola al rotolamento riduce il consumo di carburante e le emissioni di CO2, contribuendo all'aumento dell'efficienza energetica del trasporto stradale. Dal 1° agosto 2014 è obbligatoria in Svizzera l'etichetta pneumatici che riporta alcune caratteristiche importanti dei pneumatici. Aiuta gli automobilisti a trovare pneumatici sicuri, silenziosi e a basso consumo energetico.

«Dite la vostra nella scelta delle gomme!» consigliano gli uffici federali dell'ambiente UFAM, delle strade USTRA e dell'energia UFE insieme ai partner TCS, UPSA, ESA e ASP.

L'efficienza energetica di un pneumatico si misura attraverso la sua resistenza al rotolamento: minore è la resistenza, più basso sarà il consumo di carburante e quindi l'emissione di CO2. Il livello di efficienza è indicato in una scala da A a G, dove A esprime la prestazione migliore e G quella peggiore. Tra due livelli di classificazione si ha una riduzione del consumo di carburante di circa 0,1 l/100 km.
L'aderenza sul bagnato di un pneumatico è un fattore cruciale per la sicurezza. Il divario tra classe massima e minima è notevole. A una velocità di 80 km/h lo spazio di frenata può ridursi fino a un massimo di 18 metri a seconda del tipo di veicolo.
La rumorosità di rotolamento dei pneumatici è raffigurata da una, due o tre onde sonore ed espressa in decibel (dB). Usando pneumatici silenziosi è possibile dimezzare le emissioni acustiche e offrire un notevole vantaggio alla qualità della vita: basti pensare che il traffico stradale rappresenta in assoluto la principale fonte di rumore.

Il TCS, su mandato della Confederazione, riunisce e aggiorna periodicamente i dati relativi ai pneumatici in commercio. Della correttezza dei dati sono responsabili le case produttrici di pneumatici. Per gli automobilisti l'elenco dei pneumatici è ancor più importante perché, oltre alle valutazioni conformi all'etichetta, fornisce una classifica generale del TCS sulla qualità dei pneumatici.

Tutte le basi legali e altre informazioni complementari si trovano sul sito web dell' Ufficio federale dell'energia.

Lo sapevi che...

... esiste un'etichetta energia per le autovetture, i pneumatici, gli elettrodomestici, le lampade, gli articoli idrosanitari e per i televisori? Informati sui prodotti più efficienti che si prendono cura del tuo portamonete.