Cappe da cucina

{{translation.caption}}:


Quando si cucina, il vapore e gli odori sono inevitabili. Una cappa aspirante li elimina e garantisce un clima gradevole in cucina, nel caso ideale senza fare troppo rumore e funzionando nel modo più efficiente possibile dal punto di vista energetico. Per acquistare il prodotto adeguato e usarlo al meglio, è bene considerare diversi aspetti. Ecco qualche consiglio per risparmiare energia e denaro.

Che ne dici di farti furbo quando acquisti?

  • La portata volumetrica dell’aria di una cappa aspirante dipende dalla dimensione del piano di cottura, dalla situazione di installazione e dalla tipologia della canna fumaria. Una cappa a parete con aspirazione perimetrale, ad esempio, necessita di una portata d’aria minore rispetto all’aspirazione senza cappa per un’isola di cottura.
  • Rifletti se una cappa aspirante o una cappa a ricircolo d’aria è la soluzione più adatta alle tue esigenze. La scheda seguente ti aiuta a scegliere il sistema giusto.
  • Scegli una cappa aspirante di classe A++.
  • Presta attenzione a scegliere classi energetiche ottimali anche per quanto riguarda la conduzione dell’aria, l’illuminazione e la separazione dei grassi.
  • Informati sulle emissioni acustiche, il livello di rumorosità è riportato anche sull’etichetta energia.

Come usarla con intelligenza?

  • A seconda del menu: adegua la velocità di funzionamento della cappa al tipo di cottura. Per arrostire e friggere si deve scegliere una velocità alta per garantire una buona qualità dell’aria in cucina. Per cuocere le verdure, invece, di solito basta farla funzionare a una velocità bassa.
  • Cucina possibilmente chiudendo pentole e padelle con coperchi. Oltre a risparmiare energia, questo accorgimento riduce la dispersione di vapore acqueo, grassi e odori nell’ambiente.
  • Pulisci regolarmente il filtro antigrassi della cappa aspirante.
  • Nel caso di cappe a ricircolo d’aria è buona norma pulire periodicamente o sostituire il filtro antiodore. Presta attenzione alle prescrizioni del fabbricante.
  • Spegni le luci della cappa aspirante quando non la utilizzi.

Meglio riparare o sostituire?

  • Tieni presente che i nuovi apparecchi spesso sono migliori in termini di dotazioni e molto più efficienti dal punto di vista energetico.
  • In linea di massima, seguite sempre queste regole:

Ulteriori informazioni per specialisti e persone interessate

Cappe da cucina

Quando si cucina, il vapore e gli odori sono inevitabili. Una cappa aspirante li elimina e garantisce un clima gradevole in cucina, nel caso ideale senza fare troppo rumore e funzionando nel modo più efficiente possibile dal punto di vista energetico. Per acquistare il prodotto adeguato e usarlo al meglio, è bene considerare diversi aspetti. Ecco qualche consiglio per risparmiare energia e denaro.

Che ne dici di farti furbo quando acquisti?

  • La portata volumetrica dell’aria di una cappa aspirante dipende dalla dimensione del piano di cottura, dalla situazione di installazione e dalla tipologia della canna fumaria. Una cappa a parete con aspirazione perimetrale, ad esempio, necessita di una portata d’aria minore rispetto all’aspirazione senza cappa per un’isola di cottura.
  • Rifletti se una cappa aspirante o una cappa a ricircolo d’aria è la soluzione più adatta alle tue esigenze. La scheda seguente ti aiuta a scegliere il sistema giusto.
  • Scegli una cappa aspirante di classe A++.
  • Presta attenzione a scegliere classi energetiche ottimali anche per quanto riguarda la conduzione dell’aria, l’illuminazione e la separazione dei grassi.
  • Informati sulle emissioni acustiche, il livello di rumorosità è riportato anche sull’etichetta energia.

Come usarla con intelligenza?

  • A seconda del menu: adegua la velocità di funzionamento della cappa al tipo di cottura. Per arrostire e friggere si deve scegliere una velocità alta per garantire una buona qualità dell’aria in cucina. Per cuocere le verdure, invece, di solito basta farla funzionare a una velocità bassa.
  • Cucina possibilmente chiudendo pentole e padelle con coperchi. Oltre a risparmiare energia, questo accorgimento riduce la dispersione di vapore acqueo, grassi e odori nell’ambiente.
  • Pulisci regolarmente il filtro antigrassi della cappa aspirante.
  • Nel caso di cappe a ricircolo d’aria è buona norma pulire periodicamente o sostituire il filtro antiodore. Presta attenzione alle prescrizioni del fabbricante.
  • Spegni le luci della cappa aspirante quando non la utilizzi.

Meglio riparare o sostituire?

  • Tieni presente che i nuovi apparecchi spesso sono migliori in termini di dotazioni e molto più efficienti dal punto di vista energetico.
  • In linea di massima, seguite sempre queste regole:

Ulteriori informazioni per specialisti e persone interessate


Utilizziamo cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza possibile durante la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare sul nostro sito web, ti dichiari d’accordo con le nostre disposizioni in materia di protezione dei dati.