L’architettura solare coniuga tecnologia ed estetica

La tecnologia solare si è evoluta, diventando nel tempo una tecnologia matura grazie a massicce riduzioni dei costi e a notevoli incrementi dell’efficienza. Finora nella fase d’installazione di impianti fotovoltaici l’attenzione era concentrata sull’aumento dell’efficienza energetica, mentre gli aspetti estetici venivano spesso trascurati. Ma non deve essere per forza così: l’energia solare può essere efficiente e bella da vedersi. Grazie all’architettura moderna si possono realizzare impianti efficienti e allo stesso tempo armoniosi dal punto di vista architettonico. Progetti come la casa plurifamiliare Kraftwerk B a Bennau (foto introduttiva) o l’edificio residenziale Solaris a Zurigo (in basso) dimostrano come la produzione locale di energia negli edifici possa soddisfare le più elevate esigenze estetiche.

L’architettura solare può:

  • ampliare le possibilità creative e progettuali
  • consentire risparmi sui costi di costruzione, perché alcuni elementi costruttivi possono essere rimpiazzati da elementi fotovoltaici (ad es. da tegole solari)
  • contribuire alla produzione di energia in inverno e durante le ore del mattino e della sera (ad es. attraverso facciate solari)
  • ricaricare la batteria dell’auto e della bici elettrica direttamente dal tetto (ad es. dalla tettoia del carport)

L’architettura solare comprende molte forme e applicazioni possibili.

I moduli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica e i collettori solari per riscaldare l’acqua sanitaria e/o per coadiuvare l’impianto di riscaldamento possono essere integrati direttamente nell’involucro dell’edificio. La tecnologia può essere installata a vista o integrata in modo pressoché invisibile. Oltre a offrire un’ampia gamma di possibilità creative e progettuali, questo approccio consente spesso anche di risparmiare sui costi di costruzione, poiché gli elementi fotovoltaici rimpiazzano determinati elementi costruttivi.

Sul sito web della SUPSI, la Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana, troverai immagini e informazioni relative all’integrazione di elementi fotovoltaici nell’architettura, comprese le informazioni tecniche per architette e architetti, nonché per progettiste e progettisti.

In molti casi dei moduli solari vengono montati sulle esistenti e intatte superfici del tetto. I tetti solari possono però essere realizzati anche con moduli privi di cornice (cioè con cosiddette tegole solari) che, una volta installati, formano una superficie impermeabile all’acqua rimpiazzando le tegole tradizionali. Nel caso di un nuovo edificio o di un risanamento del tetto ciò consente di risparmiare materiale e tempo di montaggio.

Nei tuoi progetti puoi dare un contributo all’approvvigionamento energetico sostenibile e allo stesso tempo offrire alla committenza un valore aggiunto a lungo termine. Determina ora il potenziale solare della tua casa su www.tettosolare.ch.

Le facciate solari offrono la possibilità di utilizzare energeticamente le ampie superfici delle facciate. Le superfici fortemente inclinate o verticali hanno soprattutto il vantaggio di produrre più energia proprio in inverno, cioè in un periodo dell’anno in cui anche il consumo energetico è più elevato. Inoltre gli impianti installati sulle facciate est e ovest producono la maggior parte dell’energia nelle prime ore del mattino e nelle tarde ore serali, bilanciando così la curva dei rendimenti.

Le possibilità creative e progettuali sono tante e varie

I moduli solari sono fondamentalmente un materiale da costruzione minerale e offrono le stesse possibilità di applicazione estetiche delle lastre in vetro colorate e di altre lastre minerali. Per questo motivo i moduli solari possono essere utilizzati in modo ottimale e versatile sulle facciate.

È possibile utilizzare discreti moduli neri (in alto l’edificio plurifamiliare Casa Solara a Laax) così come moduli con celle colorate o con vetri di copertura colorati e strutturati (in basso la casa plurifamiliare Palazzo Positivo a Chiasso con moduli rossi).

Anche su edifici esistenti si può spesso trovare una superficie di facciata idonea a essere dotata di moduli solari. In basso: palazzo residenziale nella Kasparstrasse a Berna con moduli fotovoltaici neri a sinistra delle tende da sole gialle.

Scopri le tue possibilità di utilizzo dell’energia solare e determina ora il potenziale solare delle facciate di casa tua su www.facciatasolare.ch.

   

Parapetti dei balconi

I parapetti dei balconi rappresentano spesso superfici più ampie di quanto si pensi. Un parapetto alto un metro e lungo cinque metri permette di produrre circa il 25 per cento del consumo di elettricità di una famiglia. Un tale sistema può essere installato in modo particolarmente semplice sul parapetto di una casa esistente. Affinché l’impianto sia redditizio è preferibile installare pannelli fotovoltaici su almeno dieci metri quadrati di superficie.

 

   

Imposte solari attive scorrevoli

Anche le imposte possono essere utilizzate per produrre calore solare o elettricità. Le imposte svolgono contemporaneamente due funzioni: la schermatura degli ambienti interni dal calore e dalla luce e la produzione di energia.

Foto: imposte solari attive scorrevoli per la casa plurifamiliare nella Wiesenstrasse a Küsnacht (architetti: Vera Gloor AG, Zurigo/partner specializzato nel fotovoltaico: Leutenegger Energie Control, Küsnacht)

 

   

Carport

Le tettoie per posti auto o per biciclette sono ideali per l’utilizzo di moduli solari. L’elettricità prodotta può essere utilizzata in loco per la ricarica di auto o bici elettriche.

Foto: parcheggio per auto elettriche con moduli solari flessibili nel piazzale dell’EKZ a Ohringen (prodotto: Flisom AG, Niederhasli)

 

   

Controllo della luce all’interno dell’edificio (moduli da semitrasparenti ad altamente trasparenti)

La (semi)trasparenza dei moduli vetro-vetro può essere utilizzata per far entrare la luce in un edificio.

Foto: controllo della luce all’interno della biblioteca di Stoccarda mediante moduli fotovoltaici sul tetto (architetto: Eun Young Yi, Colonia/Seoul)

 

Gli edifici solari detti «passivi» sono concepiti per utilizzare al meglio l’energia solare per l’illuminazione naturale, il riscaldamento e/o il raffrescamento dei locali. In sede di progettazione bisogna prestare particolare attenzione alla scelta dei materiali, all’orientamento dell’edificio e alla collocazione delle superfici vetrate. Allo stesso tempo l’edificio offre un grande comfort a chi vi abita.

Oltre che sull’utilizzo dell’energia solare, il principio degli edifici solari passivi si basa su diversi approcci, come l’isolamento termico dei muri perimetrali e delle finestre, la riduzione delle dispersioni termiche attraverso ponti termici o l’ottimizzazione della ventilazione. In Svizzera, il marchio Minergie-P comprende gli obiettivi delle case passive.

Clicca qui per saperne di più sui pionieri delle case passive:

Troverai numerose informazioni sugli aspetti creativi dell’architettura solare anche sul sito www.solarchitecture.ch. Il nostro partner accademico SUPSI, Swissolar e il Politecnico federale di Zurigo hanno creato questa piattaforma con il sostegno di SvizzeraEnergia. Lì vengono tematizzati anche gli aspetti della tecnologia, della progettazione, dell’economia e dell’ecologia.

Varie pubblicazioni mostrano le molteplici possibilità offerte dall’architettura solare attraverso belle immagini e informazioni complete su tecnologia, design e architettura:

In collaborazione con la rivista di architettura Hochparterre è stata creata la collana di fascicoli per l’architettura solare «Solaris»:

  • Solaris #1 – «Nessuno deve sapere che si tratta di una casa a energia solare»
  • Solaris #2 – «Tecnologia e architettura sono inseparabili»
  • Solaris #3 – «Tutto deve armonizzarsi in un insieme»

Come procedere? Se vuoi realizzare un impianto solare su casa tua, su Il mio impianto solare troverai una lista di controllo della procedura da seguire.


Utilizziamo cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza possibile durante la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare sul nostro sito web, ti dichiari d’accordo con le nostre disposizioni in materia di protezione dei dati.