Navigazione

Contenuto

Che potenziale di risparmio hanno le infrastrutture?

La qualità e la sicurezza dell'approvvigionamento e dello smaltimento sono criteri fondamentali per le infrastrutture di approvvigionamento idrico, depurazione delle acque e smaltimento dei rifiuti. Nella maggior parte dei casi vi è un margine notevole di risparmio energetico. L'impiego di tecnologie efficienti permette di ridurre il consumo energetico. Gli impianti, però, non solo consumano energia, ma la producono anche. La produzione e la vendita di elettricità e calore ricavati da energie rinnovabili possono dunque generare introiti supplementari.

Incaricato dall'Ufficio federale dell'ambiente, nel 2012 lo studio ingegneristico Holinger ha condotto uno studio nazionale sul potenziale di efficienza energetica e di produzione di energia insito negli impianti di depurazione. Tale studio valuta anche una serie di misure che permettono di sfruttare al massimo detto potenziale. Un altro studio in materia di potenziale, commissionato da SvizzeraEnergia e realizzato dall'associazione InfraWatt, ha messo in evidenza il consumo degli azionamenti elettrici delle installazioni infrastrutturali, nonché il potenziale di riduzione del consumo di corrente elettrica.